Fumetti sulla birra? Arriva Super Vagabondo!

Abbinamenti inusuali tra fumetti e birra: arriva Superpenner, l’eroe più “vagabondo” di tutti.

A parlare di fumetti in abbinamento alla birra artigianale ci abbiamo preso gusto. Dopo le etichette dedicate ai supereroi della Lega della Vittoria oggi tocca a un nuovo supereroe – diciamo così – un po’ particolare. Arriva dalla Germania e si chiama Superpenner. Il suo curriculum? E’ vagabondo. Esatto, un nullatenente qualsiasi costretto a dormire per strada. Ma ha un segreto dalla sua. Provate a indovinare di quale si tratta? Ebbene sì, la birra!

Superpenner è uno di quelli dituttounpo’.

Braccio di Ferro, Will Smith nelle vesti di Hancock (supereroe moderno complessato e ubriacone) e perfino Sansone, la cui folta  chioma nascondeva il segreto del suo potere. Metteteli tutti in un frullatore, aggiungete una dose sufficiente di birra (almeno un secchio), mescolate, et voilà: ecco venire fuori Superpenner, il Super Vagabondo.

A dare i natali a questo nuovo eroe dei fumetti è la rivista Strassenfenger.

Superpenner è uno di quei personaggi ai quali non si può non volere bene. A guardarlo in faccia non gli dareste una lira bucata, mentre il suo caratteristico olezzo lo riconoscereste tra mille. Per fortuna ha una marcia in più ma purtroppo non si tratta di Acqua di Colonia: la birra, la Sternburg per la precisione – la più economica in città, mica una qualunque. Un sorso di questa “pregiatissima” bevanda e uperpenner acquisisce una forza sovrumana. Quest’arma segreta, unita alla posizione “privilegiata” di cui gode, ai bordi della strada, lo rendono un perfetto supervisore della quiete e dell’ordine pubblico.

Ma non esiste supereroe che possa chiamarsi tale senza una nemesi.

I fumetti sulla birra non rimangono esclusi. L’acerrimo nemico di Superpenner è un grosso grizzly, ibrido nato da un incomprensibile esperimento che ha mischiato il sangue di tre persone: un turista ubriaco, un conducente di autobus e una madre eco-vegana. Come il DNA di queste persone si sia potuto mischiare è ancora un mistero. Infine, per non farsi mancare nulla,c’è l’aiutante di Babbo Natale… Ehm, di Superpenner: è il vicino di casa, quello che lavora al drugstore aperto 24h. Il “pachistano” di turno, insomma, sempre pronto a smerciare birra. Anche in piena notte.

Purtroppo 20mila copie non sono bastate a consentire l’uscita del secondo numero. Sono tempi duri, anche per un supereroe. Però dovete ammetterlo: quello tra fumetti e birra è un abbinamento che spacca.


No Replies to "Fumetti sulla birra? Arriva Super Vagabondo!"


    Got something to say?

    Some html is OK

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.